Ciao PlayLover, il primo passo più difficile per la maggioranza delle persone che vengono ai nostri corsi dal vivo (prima di raggiungere risultati degni di nota), è quello di approcciare una ragazza sul momento. Questo evento scatena un’ondata di turbe mentali senza precedenti, quali ad esempio:

  • “Farò una figuraccia…”
  • “Sicuramente mi manderò via…”
  • “Mi guarderanno tutti…”
  • “Speriamo non si accorga nessuno…”
  • “Mi viene l’ansia…”
  • “Non riesco a fare una cosa del genere…”

Fermati un attimo a pensare: secondo te una donna potrebbe considerare come alpha un uomo che ha paura e timore di una situazione del genere? Assolutamente no!!! Quindi, ora ti darò cinque semplici ed immediati suggerimenti per facilitarti questa dura fase di partenza.

1. Riqualificala: È Una Persona Come Te

Troppe volte ho visto i ragazzi “ingigantire”, grazie alla propria immaginazione, le donne che dovevano approcciare. Alla sola vista della ragazza, partivano un sacco di input negativi al cervello, i quali finivano per bloccare la persona di turno e inibire/rimandare la fase dell’approccio.

In questo caso, una tecnica molto utile consiste nel riqualificare la ragazza, nutrendo il tuo cervello con un set di domande personalizzate (massimo una decina) che servono a smontare tutte le varie credenze fissate nella mente qualche attimo prima. Di seguito un esempio:

  1. “Avrà un lavoro?” – Ultimamente capita spesso che le ragazze approcciate stiano “a spasso” perché senza un’occupazione stabile;
  2. “Sarà autonoma e indipendente?” – Virtù a mio avviso molto rara da trovare al giorno d’oggi, anche tra gli uomini;
  3. “Sarà effettivamente così bella anche senza trucco, vestiti e tacchi?” – In media perdono almeno 2 punti dalla valutazione precedente (in una scala da 1 a 10);
  4. “Avrà qualche altra passione interessante oltre a quella di ricoprirsi il viso di fondotinta?” – A me sinceramente piacciono le persone in grado di nutrirmi di cose nuove, arricchirmi, capaci pertanto di condividere e trasmettere valore;
  5. “Sarà in grado di cucinare?” – Attribuisco molta importanza a questo punto, perché a me piace mangiare bene. Questo non nell’ottica di sfruttare la ragazza, visto che abito da solo e mi cucino il cibo ogni giorno, bensì per avere un rapporto alla pari.

Ora devi costruire tu il tuo set di domande da inviare al tuo cervello, quando ti si presenterà l’occasione di approcciare una ragazza che sia di giorno o di sera. La conseguenza sarà un attenuamento dell’ansia e delle sensazioni che provavi pochi attimi prima.

Inizierai a vedere la ragazza di turno sotto un’altra lente, la vedrai più alla tua portata, andrà quindi a ridursi il gap che ti separava da lei. Se prima la percepivi inarrivabile, ora finirai per vederla quasi a portata di mano. Si caro PlayLover, perché lei è una persona come te: vive, respira, mangia, ha necessità fisiologiche, dorme, ecc.

Quindi, perché dovresti farti intimorire da un essere umano come te? Si tratta di lavorare sulla tua mente e sul tuo cervello, al fine di controllare e limitare determinate reazioni emotive. Fidati: funzionerà anche per te!

2. Non Approcciarla: Vai A Conoscerla

L’idea di “approcciare una ragazza”, se non sei abituato, potrebbe caricarti di ansia da risultato ed aspettative che non hanno ragione di esistere. Mettitela via, perché dovrai accettare sin da subito che riceverai sicuramente dei rifiuti durante il tuo percorso. Gli stessi, hanno un’importanza proporzionale all’importanza che ci dai tu.

Io stesso credo di averne ricevuti a centinaia nell’ambito del mio percorso di crescita e miglioramento, sia di sera sia di giorno. Ed è proprio quando ricevi il rifiuto che ti giochi la partita più bella, ovvero quella di puntare su te stesso e ripartire: conoscenza dopo conoscenza. Se impari a superare il rifiuto, facendo leva sul tuo carattere, vedrai che diventerai gradualmente anche più sicuro di te stesso.

Mi preme però porre il focus sulla conoscenza e non sull’approccio. Conoscere una ragazza è un concetto che genera meno pressione nella tua mente e questo ti permetterà di sentirti maggiormente a tuo agio. Non solo, riuscirai a gustarti anche di più l’interazione così come – essendo più rilassato – trasmetterai la stessa dose di relax anche a lei. Di conseguenza, la ragazza di turno sarà altresì più ricettiva alla tua persona.

Puoi anche pensare di assemblare il primo ed il secondo consiglio, per rendere il tutto ancora più forte e potente: conoscere una persona. Questo concetto attenuerà moltissimo le emozioni negative che proverai in fase di pre-conoscenza. Devi però agire gradualmente ed iniziare a sedimentare questi suggerimenti fin dalla prossima ragazza che approccerai, per poi reiterarli nelle conoscenze a venire.

3. Sii Pronto A Rifiutarla

Io, quando vado a conoscere una ragazza, non sono disponibile a scendere a compromessi: esigo – per rispetto verso me stesso – di percepire del valore dall’altra parte. Cosa intendo dire? Mi ritengo una persona di valore, dalla mente aperta ed in grado di disquisire di molteplici tematiche.

Quindi, non lascio possibilità a quelle ragazze che mi rispondo a monosillabi, come per esempio “Sì/No/Ok/Mi piace/Non mi piace/X/Y”. Se una persona non ha nulla da raccontare, perché ci dovrei investire del tempo? Il tempo è la risorsa più scarsa e critica che abbiamo, pertanto deve essere sfruttato al meglio e valorizzato al massimo.

Non devi commettere l’errore di pensare in maniera unidirezionale, poiché quando vai ad approcciare una ragazza per conoscerla, dall’altro lato si instaura una dinamica speculare: lei può conoscere te. Ritengo che all’interno di una conoscenza/conversazione ci debba essere un mutuo scambio di valore in entrambe le direzioni (ancora meglio se in egual misura).

Se ciò non avviene, la cosa non ha ragione di proseguire perché se non è oggi o domani, sarà dopodomani e il tutto finirà. Quindi, tanto vale essere realistici fin da subito ed essere pronti a rifiutare la ragazza di turno, chiudendo l’interazione dopo pochi minuti. In tal modo puoi investire il tuo tempo per conoscere altre ragazze che si meritano il tuo tempo.

Quindi, ancora prima di approcciare la ragazza di turno, ricordati anche questa bella e utile regoletta: se la donna non merita, sii pronto a scartarla. Lei può rifiutare te, ma anche tu puoi rifiutare lei. Anche questo elemento ti pone in una prospettiva nuova, nella quale sei allo stesso livello della ragazza ancor prima di andare a conoscerla.

4. Conoscila Senza Un Fine

Questo è un errore che commettono moltissimi uomini prima di venire ad un nostro corso. Troppo spesso le persone pensano di approcciare una ragazza, mossi da un primo input di carattere fisico/estetico, al fine di prenderle il numero di telefono, uscirci e arrivare al bacio e/o all’intimità.

Se è pur vero che il primo impatto è dato dall’apparenza, ovvero da quanto una ragazza ti piace fisicamente ed esteticamente, non è altrettanto scontato che tu la debba approcciare con un solo fine. L’approccio deve portarti a conoscere la ragazza: punto. Non devi muovere nella tua mente l’idea che quell’apertura ti debba per forza di cose generare una N-chiusura (numero di telefono), K-chiusura (bacio), ecc.

Tutto ciò non farebbe altro che destabilizzare il tuo stato emotivo. Quindi, per non uscire dall’equilibrio, ti suggerisco di pensare sin da subito alla mera conoscenza, senza considerare cosa potrebbe esserci oltre. Il dopo non è parte di quella situazione a cui stai andando incontro. Devi andare a vivere quel momento, senza aspettative sul futuro. In questo modo ti risparmi anche una grossa mole di potenziali delusioni, cioè le mancate chiusure o i vari rifiuti.

5. Allenati Costantemente A Conoscere

Non c’è alcuna scorciatoia o corsia preferenziale veloce per chi desidera diventare bravo ad approcciare una qualsiasi ragazza. Serve costanza, impegno, perseveranza, tenacia e soprattutto buona pratica. Si, esatto: serve moltissimo mettere in pratica quanto esposto sinora, in maniera frequente e ripetuta.

Il cambiamento non è qualcosa di ON – OFF, bensì è una situazione in continua e graduale evoluzione. Il tuo intento deve essere quello di rendere questo mutamento positivo il più fluido, naturale e veloce possibile. Per farlo, ti serve assolutamente applicare in maniera periodica i consigli sopra descritti, cosicché diventino parte integrante di te e del tuo nuovo stile di vita.

Servono molti tentativi di conoscere ragazze, prima che il meccanismo inizi ad essere fluido. Le conseguenze saranno però benefici costanti e duraturi. Solo così potrai approcciare/conoscere qualsiasi ragazza senza alcuna pressione, senza alcuna paura, in modo totalmente sciolto e disinvolto.

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo. Spero di averti dati degli utili spunti per uscire ad approcciare una ragazza in totale scioltezza, il tutto secondo una visione totalmente nuova e differente rispetto a quella adottata in passato. Come sempre, sarò felice di rispondere a tue eventuali domande o dubbi in merito a questo post.

Commenti

commenti