Giuseppe

Biografia

Originario di un piccolo paesino del sud Italia, fin da piccolo era una persona insicura ed introversa.

La svolta la ebbe nel 2000, all’età di 16 anni, quando il suo professore di religione in orario scolastico fece lezione leggendo un opuscolo dal titolo “Autostima”. Il titolo del libro divenne una parola chiave e mediante il suo primo Personal Computer, connesso alla primitiva connessione alla velocità massima di 56 kbps, riuscì a scoprire un nuovo mondo chiamato P.N.L (programmazione neuro linguistica).

Per lui si apre un nuovo mondo. La P.N.L. è la scienza dell’eccellenza, studia tutti quelli che hanno successo, ne ricava un modello e applica il medesimo a chi non ha successo, facendogli ottenere lo stesso risultato.

Inizia a leggere diversi libri del genere, studia tutto ciò che ha bisogno di sapere sull’argomento. Man mano inizia a diventare sempre più esperto di comunicazione, acquista fiducia interiore e sicurezza in sé stesso con un solo obbiettivo: avere successo nel mondo femminile.

All’età di 19 anni riesce a conoscere quella che resterà la sua fidanzata per 5 anni. Nel frattempo le sue scelte lavorative gli permettono di viaggiare, scoprire nuove realtà e nuove mentalità. Si trasferisce in Veneto, dove qualche anno dopo conoscerà Christian.

A 24 anni torna single e riaffiora la paura di restare solo. Come molte persone che tornano single dopo diversi anni, anche per lui la paura principale era: “Chissà se riuscirò mai a trovare una ragazza”. Spinto da questa paura, prova ad usare le sue abilità comunicative nei siti d’incontri online mediante le più famose chat, iniziando ad uscire e conoscere molte ragazze.

Pur avendo letto tantissimi libri di comunicazione, di seduzione, ecc. non è del tutto soddisfatto di quello che ha imparato e dei risultati che ottiene. Quindi decide di abbandonare la parte didattica e “mandare tutto al diavolo”, comportandosi nel modo che ritiene essere il migliore.

Contemporaneamente scoprì quello che lui considera il vero miglioramento personale: “il fare”. Smise di leggere, libri, corsi ecc. e iniziò a mettere in pratica, ricevendo tante risposte negative ma anche tante altre positive.

Questa iniezione di fiducia lo spinge a frequentare anche locali notturni e discoteche ove consegue risultati molto velocemente, riuscendo ad ottenere il suo record personale (il 10 marzo del 2012) di 41 contatti di ragazze in una sola serata tra contatti Facebook e numeri di telefono.

La sua media personale era di 20 contatti a serata e riusciva ad avere anche tre appuntamenti al giorno. Insomma, stava diventando quasi un lavoro riuscire a gestire tutte quelle donne.

A 28 anni, mediante un gruppo Facebook sulla seduzione, conosce Christian con il quale condividerà molte serate insieme e con lo stesso decide di migliorare i suoi risultati, frequentando un corso dove diventa consapevole di diverse lacune da migliorare.

Le loro strade si separano quando Christian si trasferisce a Milano, mentre Giuseppe decide di correggere e sviluppare quelle stesse abilità in campo lavorativo e con le sue passioni.

Nel 2016 si trasferisce a Milano, sede di PlayLover Academy, e nel 2018 i fondatori dell’accademia gli chiedono di collaborare insieme.

La Mia Donna Ideale

Per lui è molto importante l’autonomia di una donna. Infatti, gli piacciono le donne che hanno le idee chiare e che si sono già affermate nel campo lavorativo e nella vita. Fisicamente, invece, preferisce le ragazze bassine e curate nel modo di vestire.

Stile Di Seduzione

Gli piace conoscere veramente la persona che vuole sedurre. poiché ogni persona è unica, non si ferma all’apparenza ma gli piace entrare in profondità.

Stile Di Insegnamento

Il suo stile d’insegnamento parte, oltre che dalla competenza in campo femminile, dal correggere il modo di comunicare (contenuto, voce, corpo). Giuseppe infatti ritiene che se una persona è timida, tenderà a utilizzare, tra le tante cose, un linguaggio del corpo di chiusura, un volume basso e intercalari per coprire le pause.

Egli inoltre ritiene che è anche vero il contrario: se una persona comunica utilizzando voce e corpo in modo sicuro, sarà percepita come una persona sicura di sé e il feedback che riceverà da chi lo ascolta sarà positivo, andando a stimolare e a rendere permanente questo modo di comunicare.